Search  
   Riduci
AIGA BENEVENTO

 


 Stampa   
 Diritto di astensione Riduci

Il diritto di astensione dalle udienze è un diritto costituzionalmente garantito rispetto al quale non possono essere imposte, nè accettate limitazioni a meno che non facciano parte della normativa attualmente vigente rappresentata dal Codice di autoregolamentazione cui tutti noi siamo chiamati ad attenerci strettamente. Come noto, affinchè la mancata comparizione dell'avvocato in udienza venga considerata adesione all'astensione regolarmente proclamata e pertanto qualificata legittimo impedimento senza, quindi, comportare pregiudizio alcuno per la parte propria  rappresentata, è necessario che tale volontà sia espressamente dichiarata. Ebbene, in alternativa alla dichiarazione a verbale della propria volontà adesiva, per evitare di comparire materialmente in udienza si può ricorrere alla diversa forma di manifestazione contemplata dall’art. 3 del Codice di autoregolamentazione delle astensioni dalle udienze degli Avvocati, rubricato Effetti dell’astensione. Tale articolo, al comma primo, lettera b), stabilisce che la dichiarazione di adesione può anche essere comunicata con atto scritto trasmesso o depositato nella cancelleria del Giudice o nella segreteria del Pubblico Ministero, oltreché agli altri avvocati costituiti, almeno due giorni prima della data stabilita. Siffatta comunicazione, generalmente accettata anche a mezzo fax, ci eviterà di comparire materialmente consentendoci di dedicarci ad altro. Attenzione, però, alle prestazioni c.d. indispensabili, di cui agli artt. 4, 5 e 6 del Codice, che indicano i procedimenti nei quali l'astensione non è consentita.

 

Avv. Ernesto Canelli


 Stampa   
 Utenti On Line Riduci
Online adesso Online adesso:

 Stampa   
Home:Chi siamo:Attività:Archivio:Contatti:Servizi
Copyright © 2009 Condizioni d'Uso Dichiarazione per la Privacy